Bösendorfer – Uno sguardo sull’Artigianato Viennese

header

Il nostro staff è composto non solo da singoli artigiani specializzati, ma anche da gruppi di lavoro che operano insieme con gran dedizione per costruire i nostri strumenti leggendari.Nelle pagine seguenti siamo lieti di invitarvi ad un tour nella nostra fabbrica, dove potrete dare uno sguardo ai vari processi che portano alla creazione di un Bösendorfer.

La lavorazione del legno
woodworking1Resonance Spruce – ever since our piano factory was founded in 1828, Bösendorfer has had a clear goal: the inspiring sound – “Der Klang, der berührt”!
In order to reach this goal, the strictest quality criteria are laid down for the selection of materials. This begins with specifying unique resonating Austrian spruce tonewood: no other piano has even remotely as high a percentage of spruce as Bösendorfer.

Grazie alla capacità ideale di questo legno di trasferire il suono attraverso le venature, si ottiene una velocità di trasmissione del suono dai 4000 ai 5000 metri al secondo.Oltre all’abete rosso, i principali legni che vengono usati per costruire i pianoforti Bösendorfer sono faggio rosso, acero, carpino, tiglio ed ontano.Vengono usati solo alberi abbattuti in inverno: il basso contenuto di linfa presente nel legno in questa stagione è ideale.Per un Bösendorfer vengono usati solo alberi di abete rosso proveniente dale Alpi Austriache che sono cresciuti ad una altitudine superiore agli 800 metri sopra il livello del mare e che perciò hanno una struttura delle venature particolarmente ravvicinate e vantaggiosa per la sonorità.La posizione sul versante e la crescita dell’albero rivestono un ruolo significativo nella selezione. Gli alberi cresciuti nel versante settentrionale vengono preferiti per la loro crescita più lenta.

woodworking2

Il fattore tempo
Il tempo è un altro fattore importante nella costruzione dello strumento perfetto. Bösendorfer rinuncia ad asciugature di tipo tecnologico e lascia al legno il tempo necessario, fino a cinque anni, per asciugarsi naturalmente nei 4500m2 di deposito di legname per ottenere le caratteristiche ideali per i procedimenti successivi. Questo legno non viene mai esposto all’eccessivo calore dei forni che ne potrebbe compromettere la resistenza e le proprietà acustiche.Poi, il legno viene tagliato per la prima volta in dimensioni tra 20 e 80mm; le corteccie, le crepe, i nodi, le scoloriture e la resina contenuta vengono rimossi. L’umidità contenuta nel legno, che è solo il 12% circa dopo l’asciugatura naturale, viene ridotta ulteriormente conservandolo per ±6 mesi in una stanza climatizzata con una temperatura costante di 26°C ed un’umidità relativa del 30% fino al raggiungimento del tasso igrometrico interno compreso tra il 7 e l’8% dopodichè la vera e propria costruzione del pianoforte può iniziare.

Handcrafted1

Artigianale fin dall’inizio
Nella falegnameria, i nostri artigiani esperti prestano molta cura alle proprietà individuali del legno – quando lo segano, lo piallano, lo carteggiano, lo accoppiano, lo incollano e lo sabbiano. Per la tavola armonica viene ricercata la completa assenza di nodi ed una struttura particolarmente parallela e regolare delle venature così come l’uniformità del colore. Per ottenere l’eccellenza, si sforzano di ottenere i migliori risultati sia acusticamente che esteticamente. Per fresare le singole parti – come le catene, il ponte, il somiere e la parte esterna del mobile – vengono usate oltre 1200 frese diverse.

Il somiere – garanzia di stabilità
Il somiere progettato per essere estremamente robusto, àncora le caviglie. Questa costruzione sopporta per generazioni la tensione di 20 tonnellate esercitata dalle corde. Per i singoli strati del somiere, vengono usati acero e faggio rosso tagliati radialmente. Tre strati di acero da 7mm vengono incollati a venature incrociate l’uno con l’altro, poi incollati ad una base di faggio rosso e finalmente ricoperti con una bellissima impiallacciatura di 1,5mm in noce. Il somiere viene poi montato con la massima precisione al di sotto del telaio in ghisa. Con una lama metallica di 0,2mm di diametro, viene verificata la precisione della corrispondenza tra somiere e telaio. La costruzione del somiere aperto consente un posizionamento più sicuro e solido delle caviglie permettendo al tecnico un controllo più diretto.

Costruzione delle corde dei bassi
La filatura di una corda inizia con l’avvolgimento a mano della sua anima attraverso un filo di rame con direzione opposta al fitto avanzamento delle spire. Questo metodo speciale di produzione che genera caratteristiche sonore uniche, lo si trova solo in Bösendorfer.

Il reparto telai

Frame1

I telai dei Bösendorfer sono quelli più elaborati tra tutte le industrie.L’elemento più pesante di un pianoforte è il telaio in ghisa. Per ottenere i particolari requisiti di elasticità, robustezza e assorbimento da noi richiesti, viene usata ghisa di qualità GG18. Per tutti i telai Bösendorfer viene usato il metodo tradizionale di fusione nella sabbia. Questi vengono poi conservati all’aria aperta per circa sei mesi, periodo che consente di liberare il telaio dalle tensioni interne provocate dai diversi tempi di raffreddamento nelle varie zone.
Ad ogni telaio viene assegnato un numero di lavorazione e tutte le parti aggiuntive dello strumento vengono, da questo momento, adattate individualmente a questo. Il telaio viene lavorato con la massima precisione da una macchina CNC di ultimissima generazione. Il procedimento di fresatura crea il contorno esatto richiesto e la trapanatura di tutti i fori per le agraffes, perni di ancoraggio delle corde e viti di montaggio.Una caratteristica speciale dei pianoforti a coda Bösendorfer è il capo d’astro indipendente che viene montato a mano sul telaio. Solo questo metodo permette la precisa determinazione dell’altezza delle corde e la loro posizione. Di conseguenza, l’altezza originale delle corde può essere ripristinata anche dopo 100 anni di utilizzo.

Dopo il controllo di qualità, i telai vengono rettificati, stuccati e sabbiati a mano in più passaggi. A seconda delle dimensioni del modello, questo procedimento potrebbe impiegare fino a 10 ore di lavoro. Dopo la verniciatura basilare, il telaio viene spruzzato con una vernice color bronzo tipica dei Bösendorfer. Infine, viene spruzzata una vernice trasparente, l’ultima di un totale di 10 strati.

Costruzione della fascia interna della cintura

innerrim1

Il suono viene dato dal corpo
Il carattere timbrico ed il nostro colore sonoro tipico sono direttamente collegati alla costruzione ed al progetto dei nostri strumenti.

Principio di risonanza del mobile
Bösendorfer è l’unico produttore di pianoforti al mondo a costruire seguendo la tradizione Viennese. L’intero corpo dello strumento e non solo la tavola armonica, supporta la formazione del suono, principio simile a quello di un violino. Mentre altri produttori incollano la tavola armonica in un contenitore di legno rigido laminato, noi usiamo un sistema completamente differente.
La fascia interna della cintura e la base della tastiera sono costruiti incollando insieme i singoli componenti, per lo più fatti di abete rosso di risonanza. Poi la fascia esterna della cintura, la cui anima consiste di abete rosso da 10mm tagliato radialmente, viene accuratamente incollata sulla cintura interna. Una serie complessa di solchi verticali permette di modellarla. Quando viene suonata una nota, le componenti di abete rosso si attivano acusticamente, costituendo un intero corpo vibrante che dona allo strumento una risonanza altrimenti irraggiungibile.

innerrim2

La carica della tavola armonica
Bösendorfer carica la tavola armonica di ogni pianoforte a coda con delle catene appositamente tagliate e modellate, invece di forzare la carica tramite compressione delle catene come fanno altri costruttori.Questo processo assicura che l’esatta carica (curvatura) delle tavole armoniche Bösendorfer rimanga immutata per tutta la loro vita, mantenendo il suono ottimale.In seguito, durante la regolazione della compressione verso il basso, l’operazione artigianale più delicata, viene regolata l’altezza del ponticello. È in questa fase che viene regolata con precisione la pressione esercitata dalle corde sulla tavola armonica. Questo è necessario per imprimere la tensione elastica ottimale e far si che ci sia il perfetto trasferimento della vibrazione delle corde.Prima dell’incollaggio finale della tavola armonica alla fascia interna della cintura, i ponticelli sono scolpiti con precisione scrupolosa, si inseriscono le punte e si procede alla laccatura.

frameassembly

Assemblaggio del telaio in ghisa ed incordatura
Una volta che è stato creato l’intero corpo sonoro del Bösendorfer, viene inserito ed avvitato il telaio in ghisa. Vengono installate le agraffes e le punte di ancoraggio delle corde, dopodiché si inseriscono delle strisce di feltro per smorzare le armoniche indesiderate.
Bösendorfer per tutti i suoi pianoforti a coda utilizza il complicato sistema della incordatura singola, invece del più semplice sistema di corde a coppie. Questo sistema migliora la stabilità dell’accordatura nel tempo e, in particolare, facilita le riparazioni. L’asola di ogni corda viene fatta a mano cosi come le corde dei bassi sono filate a mano. Dopo l’installazione delle corde, il pianoforte riceve una pre-accordatura.

Lucidatura

Finitura perfetta
La gamma dei possibili design va dalla nostra lucidatura a mano nero lucido alla impiallacciatura in legno del modello “Artisan”, meravigliosamente realizzato con i più raffinati intarsi. I nostri artigiani sono dei maestri nell’arte dell’intarsio, della doratura, dell’intaglio e della tornitura del legno.Bösendorfer è orgogliosa di poter presentare al pubblico le sue sensazionali creazioni realizzate in collaborazione con alcuni degli architetti e designer più famosi al mondo. Questi nomi comprendono Hans Makart, Theophil von Hansen, Josef Hoffmann, e Hans Hollein. Le nostre ultime collaborazioni sono state con Audi Design, Porsche Design Studio e Edelweiss Industrial Design.

Perfectfinish1

Costruire un pianoforte classico in poliestere nero lucido è un procedimento molto lungo. Per ottenere una finitura perfetta sono necessari otto strati di poliestere; e una volta spruzzate le parti devono essere lasciate ad asciugare per un periodo minimo di due settimane prima di essere sabbiate e brunite.

Per i modelli impiallacciati viene acquistata l’impiallacciatura esclusiva e poi accuratamente preparata con grande attenzione per i dettagli prima di essere incollata sulle parti dello strumento e poi lucidata.
Alcuni modelli richiedono degli intarsi che devono essere accuratamente preparati e, in casi particolari, devono essere accostati a elementi quali le figure lavorate a mano.A seconda dell’impiallacciatura sono possibili tre diverse versioni: Lucido, semi lucido e a poro aperto.
Qualsiasi sia la finitura, il cliente acquista un capolavoro – sia come strumento musicale che come opera d’arte; uno strumento che può deliziare l’occhio e l’orecchio ogni giorno.

Meccanica

action2

L’interfaccia tra il pianista ed il suono
La meccanica ed i martelletti dei pianoforti a coda Bösendorfer vengono prodotti dall’azienda Renner su specifiche di Bösendorfer. La geometria della meccanica è stata accuratamente sviluppata in stretta collaborazione con artisti, insegnanti e tecnici.Prima di essere usata ogni serie di martelletti viene verificata per qualità e suono, e scartata se necessario. Le tastiere costruite secondo le specifiche di Bösendorfer vengono realizzate esclusivamente da specialisti di tastiere Tedeschi. I tasti sono fatti di abete rosso (orientamento orizzontale delle venature) e il telaio tastiera è in abete rosso o quercia.La parte superiore della meccanica viene montata sul telaio della tastiera e regolata per ogni singolo pianoforte secondo le nostre esatte indicazioni. Le svariate migliaia di parti che compongono la meccanica vengono montate e allineate in modo accurato dai nostri artigiani.

manufactoring1

Montaggio degli smorzatori
Ora vengono montate le guide degli smorzatori e gli smorzatori. L’installazione dei singoli smorzatori viene fatta con la massima precisione, perché si devono alzare assolutamente insieme quando viene premuto il pedale del forte.Durante l’operazione di assemblaggio della meccanica vengono eseguite 2 ulteriori accordature per ottenere la stabilità ottimale.

manufactoring2

Regolazione, intonazione

Tutti gli aspetti riguardanti la sonorità e la meccanica possono essere adattati alle richieste individuali.

Macchina suona-pianoforte
Dopo le regolazioni iniziali della meccanica, viene effettuato un test di stress di un’ora con la nostra macchina suona-pianoforte che simula un’intensa esecuzione pianistica.Poi vengono di nuovo regolate meticolosamente tutte le parti mobili. Solo dopo l’accordatura finale eseguita insieme ad una rigorosa ispezione finale da un maestro artigiano, si più spostare lo strumento.

Intonazione
Sia prima che dopo l’intonazione, i tecnici eseguono un’accordatura da concerto. Il pianoforte viene accordato anche prima di essere spedito.L’“intonazione” è un procedimento che viene eseguito sulle teste dei martelletti per ottenere il massimo potenziale timbrico dal pianoforte. Prevede l’utilizzo di aghi per regolare l’elasticità del feltro dei martelletti. Tramite punzonature selettive della testa dei martelli con aghi di varia rigidità, da diverse angolazioni su diverse parti della testa del martelletto, viene alterata e manipolata la tensione interna al feltro. Questa operazione è decisiva per determinare se lo strumento avrà un suono brillante o morbido. Questa è una delle operazioni più specialistiche e delicate di tutto il procedimento di produzione. Tramite l’esperienza e la bravura, i tecnici mettono in risalto le virtù timbriche dello strumento a seconda dei desideri del cliente.Ogni strumento ha le sue sfumature speciali e le sue particolari proprietà timbriche dovute all’uso di materiali naturali quali il legno ed il feltro che non saranno mai gli stessi da un pianoforte ad un altro. Queste individualità sono riconosciute e coltivate dai tecnici da concerto di maturata esperienza. Il prerequisito di questo lavoro è che lo strumento sia perfettamente regolato ed accordato.

Altro compito importate è che i martelletti risultino allineati e paralleli alle corde. Con la carta vetrata, le teste dei martelletti vengono accuratamente regolate. Il pedale del piano viene controllato e registrato per ottenere la massima efficacia e uniformità. Infine, la testa dei martelletti viene stirata per smussarne il profilo. Il risultato è uno strumento che per bellezza e bilanciamento convince a tutto campo.

manufactoring3

Controllo di Qualità intensivo

Ogni strumento Bösendorfer prima del suo debutto deve superare severi controlli di qualità – che attestano una reputazione senza precedenti fin dal 1828.

Controlli di qualità regolari
Da quando la fabbrica è stata fondata da Ignaz Bösendorfer, la qualità è sempre stata di fondamentale importanza. Il principio di successo della responsabilità personale è rimasto invariato: il lavoro dei migliori maestri nel loro campo viene controllato da ognuno di loro e poi riverificato dal reparto di supervisione alla fine di ogni singolo passo della produzione- viene accettato solo il meglio.

Ispezione finale
Il direttore tecnico Bösendorfer stesso esegue un’ispezione finale al completamento e dopo ogni regolazione di intonazione richiesta dal cliente. Questa ispezione accurata finale assicura che lo strumento lasci la fabbrica in condizioni ineccepibili. Il diario di produzione, il “Lauf-Zettel” che accompagna lo strumento lungo il suo percorso di produzione completo viene concluso e depositato nell’archivio Bösendorfer, che è stato mantenuto per oltre 100 anni ed è sopravvissuto ad entrambe le guerre mondiali.

Tutto è possibile – il mondo delle impiallacciature

In linea di principio può essere adoperata qualsiasi impiallacciatura e potete decidere la direzione delle venature. Se avete in mente un colore particolare, vi assicuriamo che riusciremo ad ottenerlo – realizzeremo dei campioni prima di iniziare la produzione.

Di seguito trovate alcuni esempi delle impiallacciature più comunemente usate.

Santos Rosewood   Burr walnut
Palissandro Santos   Radica di noce
American Walnut   Pommele
Noce Americano   Pommele
Bubinga   Pyramid Mahogany
Bubinga   Mogano Piramidale
Amboyna   Birds eye maple
Amboyna   Acero Occhio di Pernice

Contatti e indirizzo

Contatto locale


Yamaha Music Europe Gmbh Branch Italy
ITALY - Viale Italia, 88, LAINATE (MI)

News & Events