Bösendorfer – La Storia

history1
Franz Liszt suona per l‘Imperatore Francesco Giuseppe e l‘Imperatrice Elisabetta

Bösendorfer si trova in una posizione privilegiata rispetto a tutti gli altri costruttori di pianoforti. Nessun altro può vantare la centralità di Bösendorfer nella cultura Europea. Vienna è stata il più importante centro Europeo per più di 500 anni. Ecco il perché delle architetture fantastiche di Vienna, che rappresentano lo stile Gotico, lo stile Romanico, lo stile Barocco e il Rococò. Più importante ancora; molti musicisti e compositori famosi – come Haydn, Mozart, Beethoven, Schubert, Brahms, Bruckner, Mahler, Liszt, Strauss e Schönberg, solo per nominarne alcuni, hanno vissuto e lavorato a Vienna.

Padre e Figlio

history2
Ignaz Bösendorfer, Ludwig Bösendorfer

Ignaz Bösendorfer, figlio del mastro falegname Viennese Jakob Bösendorfer e sua moglie Martha, nasce a Vienna nel 1794. A 19 anni, il giovane Bösendorfer inizia il suo apprendistato presso un costruttore di organi e pianoforti Viennese. Un buon maestro ha trovato un allievo brillante.

Vienna, 1828: Franz Schubert viene sepolto vicino a Beethoven un anno dopo la morte di quest’ultimo. Il 25 luglio di quell’anno Ignaz Bösendorfer ottiene la licenza commerciale e, rilevando l’attività del suo maestro, inizia la produzione dei pianoforti in proprio.

history3Vienna, 1892: Ludwig Bösendorfer presenta un suo pianoforte a Sua Maestà l‘Imperatore Francesco Giuseppe I.

In quel periodo il giovane Franz Liszt, con la sua tecnica portentosa, distruggeva quasi tutti i pianoforti che suonava. Su consiglio di alcuni amici provò un pianoforte Bösendorfer – che resistette alla sua esecuzione! Da quel momento il “Bösendorfer” divenne famoso. Nel 1839, l’Imperatore d’Austria nominò Ignaz Bösendorfer “Fornitore di Pianoforti di Corte Imperiale e Reale” – il primo costruttore di pianoforti a cui venne concesso questo onore. Seguirono numerose medaglie d’oro e primi premi. La crescente domanda per i suoi pianoforti lo portarono a considerare di costruire una nuova fabbrica. Sfortunatamente non visse abbastanza per vedere realizzato questo progetto; morì nel 1859. Rilevò l’azienda il figlio Ludwig, nato nel 1835.

history4
Trasporto di un pianoforte al tempo di Ludwig Bösendorfer.

Ludwig, un musicista molto dotato, con un orecchio eccezionale, migliorò gli strumenti in modo che il nome Bösendorfer divenne indissolubilmente legato ai termini “musica” e “suono ispiratore” – “Der Klang, der berührt”. La sua fissazione per la qualità senza compromessi sopravvive tutt’oggi in tutti gli impiegati della Bösendorfer.

Bösendorfer è strettamente collegata con la cultura musicale: per oltre 40 anni, fino a poco prima della Prima Guerra Mondiale, la Sala Bösendorfer, grazie alla sua acustica eccezionale, era la sala da concerto per musica da camera più frequentata di Vienna. Vi furono eseguiti oltre 4500 concerti, da luminari quali Anton Rubinstein, Franz Liszt, Eugen d’Albert, Johannes Brahms, Ernst von Dohnány, Max Reger, Arthur Rubinstein, Béla Bartók, Edvard Grieg, Gustav Mahler e Richard Strauss. Alla fine del 19° secolo, i pianoforti Bösendorfer venivano costruiti per la corte Imperiale, per l’Imperatrice Elisabeth, l’Imperatrice di Francia Eugenie, l’Imperatore del Giappone, lo Zar di Russia ed altre personalità importanti. Oggi, la Sala Bösendorfer nella Mozarthaus a Vienna, è un luogo molto popolare in cui si eseguono concerti e musica da camera. Nelle nostre showroom di Vienna, potete suonare su un’ampia selezione dei nostri strumenti unici. Dal 1913, Bösendorfer è presente in uno dei più importanti centri musicali nel mondo: il Musikverein di Vienna, un luogo di incontri molto apprezzato da artisti di tutto il mondo.

history5
Operai all‘interno di un imballo del modello Imperial.

Il nostro scopo è ispirare, con il nostro suono leggendario, i pianisti, le istituzioni musicali, le sale da concerto e gli amanti della musica di tutto il mondo. Questa è una lista – incompleta, naturalmente – di alcuni degli artisti più importanti che suonano o hanno suonato i pianoforti Bösendorfer, e di personalità che possiedono o hanno posseduto uno strumento Bösendorfer:

ABBA
Tori Amos
Paul Anka
Vladimir Ashkenazy
Charles Aznavour
Wilhelm Backhaus
Paul Badura-Skoda
Béla Bartók
Alban Berg
The Beatles
Leonard Bernstein
Walter Berry
Victor Borge
Johannes Brahms
Dave Brubeck
Anton Bruckner
Ferruccio Busoni
Chick Corea
José Carreras
Bing Crosby
Jörg Demus
Plácido Domingo
George Duke
Antonin Dvorák
Duke Ellington
Philippe Entremont
Dietrich Fischer-Dieskau

Roberta Flack
Emperor Franz Joseph I
Peter Gabriel
Richard Gere
Emil Gilels
Carlo Grante
Edita Gruberova
Friedrich Gulda
Thomas Hampson
Yuko Hisamoto
Anthony Hopkins
Michael Jackson
Steve Jobs
Herbert von Karajan
Alexei Kornienko
Gidon Kremer
Piano Duo Kutrowatz
Jack Lemmon
Valentina Lisitsa
Franz Liszt
Gianluca Luisi
Lorin Maazel
Nikita Magaloff
Gustav Mahler
Yehudi Menuhin
Gabriela Montero
Anne Sophie Mutter

Napoleon III (Eugenie)
Garrick Ohlsson
Luciano Pavarotti
Alfredo Perl
Oscar Peterson
André Previn
Hermann Prey
Freddie Ravel
Dianna Reeves
Sviatoslav Richter
Lionel Richie
Mstislav Rostropovich
Gonzalo Rubalcaba
Anton Rubinstein
Fazil Say
András Schiff
Arnold Schönberg
Frank Sinatra
Vladimir Sokoloff
Richard Wagner
Randy Weston
Wiener Philharmoniker
Stevie Wonder
Joe Zawinul
Axel Zwingenberger

Contatti e indirizzo

Contatto locale


Yamaha Music Europe Gmbh Branch Italy
ITALY - Viale Italia, 88, LAINATE (MI)

News & Events